L'indice dei VRay Tutorial


5

Animazione: il peso dell'arte nel 3D

pixar lasseter

Ricordo quando tanti anni fa, quando uscì il primo lungometraggio di animazione 3D: Toy story. Non è che all’epoca mi avesse dato una gran bella sensazione ad esser sincero, ma di più non ricordo.

Già amavo il 3D ma i primi film di animazione apparivano come dei giocattolini, degli esperimenti che in effetti poco avevano a che fare con l’intrattenimento ed erano più simili a degli esperimenti di laboratiorio. Freddi e poco attraenti.

Poi ieri – 6 settembre 2009 – fa arriva il momento che un tal John Lasseter riceve il leone d’oro alla carriera: Mr. Lasseter è forse il più prolifico tra i produttori cinematografici nella storia dell’animazione 3D e della Pixar. Cos’è successo in tutti questi anni?

Non sono un esperto di storia dell’animazione, né di cinema ma ho notato un comportamento in questi anni molto simile a quello che ho notato nella mia piccola esperienza con la computer grafica e che metto sempre in pratica nei miei corsi dedicati a V-Ray: Maturando l’arte prende il sopravvento sulla tecnica.

Inizialmente la Pixar - fondata niente di meno che dall’attuale n.1 di Apple  Steve Jobs – viveva di tecnici del 3D e di esperimenti ma crescendo ha integrato sempre più la visione artistica nelle sue opere.

Non a caso ad un certo punto del cammino Pixar e Disney si sono fuse: anni di esperienze artistiche fuse con l’eccellenza tecnica nel settore 3d sono state la scintilla della rivoluzione 3D che ha portato alla consacrazione (come se poi ce ne fosse ancora bisogno!) di ieri a Venezia.

( —> Da leggere: Come la Pixar realizza i suoi film? )

Un annetto fa uscì un “bando di concorso” per essere assunto come animatore alla Pixar. Scrissi subito un articolo perché una cosa mi aveva profondamente colpito, fra i requisiti dei cadidati si leggeva in fondo:

  • Esperienza in Computer animation gradita ma non necessaria

Naturalmente si richedeva altro e cioè di saper disegnare a mano libera, creare personaggi e così via.

Questo ci dice che peso ha oggi la “visione artistica” in confronto alla pura capacità tecnica. Nei miei corsi dedicati a V-Ray è proprio quello su cui batto di più: sviluppare la visione artistica perché il primo luogo dove si forma il “render” è nella nostra testa e ciò che ne viene fuori non è mai legato al caso, ma sempre a ciò che siamo stati capaci di immaginare.

I miei auguri più sinceri a John Lasseter.

- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – -

CORSO V-RAY | Scuola UOFH® – MERANO(BZ) | dal 5 ottobre 2009
Per maggiori informazioni leggi >>  Corso V-Ray

- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – -


Tags: ,

5

Commenti

  1. jinj 8 settembre, 2009 19:33

    Ciao Ciro,

    avrei una curiosità:

    hai la vaga idea delle dimensioni intesa non solo in pixel, di un singolo frame elaborati dalla pixar e simili per essere proiettati nelle sale cinematografiche?

    leggevo che a loro occorrono 6 ore con la loro render farm, in casi eccezzionali addirittura 90.

    ovviamente immagino che debbano essere di grandi dimensioni, ogni figura è high-high poly ma immaginare non mi basta ;)

    grazie

  2. Angela 17 settembre, 2009 10:38

    Adoro le animazioni della Pixar! Sono semplicemente fantastiche!

    “…ciò che ne viene fuori non è mai legato al caso, ma sempre a ciò che siamo stati capaci di immaginare.”

    Sante parole!

  3. vins 7 ottobre, 2009 22:14

    Quanto e’ vero!!!le animazioni della pixar hanno della magia che va oltre i tecnicismi (spesso sbalorditivi). credo debbano molto alla tradizione disney come struttura delle sceneggiature e caratterizzazione dei personaggi. ad ogni modo li guardo sempre con “invidia” e assoluta ammirazione, mista a stupore ed occhietti lucidi….

    INARRIVABILI!!!!!

  4. iteam aka nonsonomaidaccordo 10 novembre, 2009 18:16

    Ciao Ciro!

    sai quanto sia sensibile all’argomento, per cui devo correggere un paio di imprecisioni:

    1. Hai scritto “Lasseter è forse il più prolifico…nella storia dell’animazione 3D…” NO, Lasseter è(!) la storia dell’animazione 3D!

    2. “la pixar viveva di tecnici del 3D…” NO, uno dei principi fondamentali su cui si è fondata la pixar dal primo giorno è stato quello di portare in vita quelle fredde figure geometriche come non aveva mai fatto nessuno. Non a caso fu scelto John come socio fondatore, regista, animatore e tutto il resto e non a caso è stato subito un successo.

    John Lasseter proviene dalla scuola Disney classica, ha avuto come maestri addirittura i leggendari nine old men ed è già una leggenda nella storia del cinema!

  5. VIEW 11 ottobre, 2010 10:26

    Cari amici,

    vorrei informarvi che dal 26 al 29 ottobre torna VIEW Conference a Torino, il più grande evento sull’animazione, il 3d, la computer grafica. E’ gratuita!

    Per info http://www.viewconference.it.

    Un caro saluto, Rossana

Lascia qui il tuo commento




  • Articoli correlati

    -





  • Piattaforma E-learning, con tanti
    vray training a disposizione.

    Autore registrato su Google

    Ultimi Workshop svolti: