L'indice dei VRay Tutorial


4

Come realizza un film la Pixar?

Sharing is caring!

Monsters & Co, Cars, Nemo, Ratatouille… sono senza dubbio dei capolavori di animazione della famosissima Pixar, ma che richiedono anche una grande capacità organizzativa per portare a termine la titanica impresa di arrivare sui 90min di animazione, interamente in computer grafica!

Ma come si fa?? Qual’è il percorso che si segue?

Non me lo invento di certo io, anzi ce lo dice la stessa Pixar sul suo sito ufficiale. Vediamo insieme in dettaglio quali sono i 14 passaggi fondamentali che i nostri idoli Pixar seguono durante lo svolgimento e fino al compimento  del lavoro.

pixar(1) I disegnatori della Pixar schizzano delle prime idee e le mostrano agli altri membri del team di sviluppo. Lo scopo del “gioco” è quello di catturare l’attenzione, riuscire a coinvolgere gli altri nella convinzione che quell’idea è possibile realizzarla con successo.

(2) Viene redatto il “Treatment”, ossia un breve documento in cui si illustra l’idea principale della storia. Alle volte vengono scritti anche più treatment allo scopo di trovare l’equilibrio giusto tra un’idea forte e successivamente ampliabile. In seguito sarà infatti riempita con dettagli in fase di sviluppo e dagli artisti che si occupano dello storyboard.

(3) Viene disegnato lo storyboard: Lo storyboard è una specie di fumetto che serve da riferimento per l’azione ed i dialoghi. Ogni artista che si occupa di questa fase di disegno riceve anche delle note (script) che indicano dei riferimnenti necessari come l’emozione, lo stato d’animo, affinché il disegna possa rifletterli.

(4) Quando i dialoghi sono pronti è il momento degli attori professionisti. Attori conosciuti e di talento prestano le loro voci a futuri eroi della storia, recitando alle volte più versioni. Tra queste saranno scelte le traccie più adatte. Quindi, in versione originale, la voce calza in modo assolutamente perfetto sul personaggio in quanto il personaggio stesso “nasce” sulla voce dell’attore originale.

(5) La fase successiva è dedicata ai Reel.  Si tratta di squenze video montate allo scopo di verificare la forza della storia e la successione degli eventi. Il Reel permette inoltre di comprendere la tempistica delle scene (timing) in modo da dividere tutto il racconto in sequenze ben precise.

(6) Creazione del look. Basandosi sul treatment, sui dialoghi, sulle voci e sulla propria creatività.. il team di esperti dedicato alla creazione visuale si mette all’opera. Creano i primi colori, le superfici, la luce, il look dei personaggi e del mondo in cui vivono.  Si tratta dei primi passi “visuali” e tutto ha un’aspetto molto pastelloso allo scopo di enfatizzare l’idea che si vuole rendere.

(7) Modelli 3D e struttura. Ecco quello che tanto aspettavamo!! Con tutte le informazioni acquisite gli artisti 3d posso rimboccarsi maniche e mouse e darci dentro!! Si tratta di modellare i personaggi precedentemente disegnati, arricchendoli con ulteriori dettagli. A loro spetta anche il compito di creare la struttura ossea che ne permetterà il movimento e l’articolazione.

(8) Il set cinematografico in 3D. Arredo, vestiti, strade… tutto il mondo in cui vivono i nostri eroi necessitano di modelli 3D creati ad hoc per la storia. Questo per rendere il tutto più credibile. Gli artisti 3d che si occupano di quest’aspetto lavorano gomito a gomito con di regista, per far sì che quanto viene creato sia il più aderente possible alla visone che il regista ha di tutta l’opera.

(9) Layout. Quanto tutta a storia è definitivamente trasferita nell’ambiente 3D è il momento di fare degli “scatti” prima di passare all’animazione. Si tratta delle immagini fondamentali di ogni sequenza, quelle intorno alle quali ruotano i vari momenti del racconto. Solo alcuni di questi shot vengono approvati e passati agli animatori.

(10) Animazione! Gli animatori non disegnano, non dipingono né non modellano nulla. Loro si occupano della “classica” animazione. Loro sono come attori o burattinai: devono muovere e dare vita attraverso le espressioni facciali ai vari personaggi, con la differenza che utilizzano come strumento un software di modellazione. La Pixar in particolare ha dei software speciali che vengono utilizzati solo all’interno dell’azienda.

(11) Creazione di Shader. Dopo aver creato la forma fisica del modello è il momento di assegnare le propripietà visive a tali superfici: i cosiddetti shader. Si tratta in pratica delle texure, colori, le proprietà di riflessione e trasparenza degli oggetti.

(12) Con l’aggiunta della luce la scena prende vita! Luce primaria, di riempimento e di rimabalzo completano l’atmosfera e l’emozionalità della scena. Gli artisti hanno come riferimento degli script preparati da un team predisposto proprio a questo. La luce è gestita anch’essa con un software di render interno (Renderman).

(13) Clic… Render. E’ la potente renderfarm interna della Pixar a gestire tutti queste informazioni che adesso devono essere renderizzate! Pensate che in 1secondo ci sono 24 fotogrammi (frame) e renderizzare un singolo fotogramma necessita in media 6 ore di calcolo. In casi strardinari si sono raggiunte anche le 90ore!!

(14) Ritocchi finali. Lavorando a stretto contatto con il supervisore vengono aggiunti suoni, effetti sonori e visuali. Infine viene tutto registrato su supporto digitale o pellicola per una perfetta visione in sala.

Segui i link correlati che vedi qui in basso per laggere altri articoli collegati con la Pixar!

Post dedicato al mio amico ed animatore 3d Marco Farace (-:

Fonte: originale pixar (Inglese)

Tags:

4

Commenti

  1. Film3D 14 luglio, 2009 4:08 pm

    Ciao Ciro, ti ringrazio per la dedica! Quelli della Pixar ci vogliono far credere che il creare cartoni sia un lavoro sempre bello, divertente, fantasioso e anche semplice. Ma in realtà mettere insieme un film con questi semplici 14 passaggi fondamentali è veramente tanto tanto lungo e faticoso…
    Ma io ci credo lo stesso, ce la faremo! 😉
    Marco

  2. Daniele 15 luglio, 2009 11:45 am

    Ciao Ciro & Marco,
    sono un vostro appassionato lettore (complimenti per il Blog).
    La mia domanda é semplice : ma state lavorando ad un film?!?!?!?

  3. AWDesign 28 luglio, 2009 5:10 pm

    Davvero un bell’articolo, complimenti.

  4. Animazione 3D - il peso della visione artistica 7 settembre, 2009 10:26 am

    […] —> Da leggere: Come la Pixar realizza i suoi film? […]

Lascia qui il tuo commento




    -->
  • NEWS
    IL NUOVO LIBRO DI CIRO SANNINO Sito ufficiale:V-Ray Book (in aggiornamento)

    Piattaforma E-learning, con tanti
    vray training a disposizione.