L'indice dei VRay Tutorial


7

Cgk Event: The day after…

Sharing is caring!

cgk event
The day after, il celebre film del 1983 in cui si presentava un possibile scenario in seguito all’esplosione di una bomba atomica: mai titolo fu più azzeccato per introdurre un breve aggiornamento sull’evento… il giorno dopo (o quasi!).

Un’esplosione di presenze al Cgk Event con più di 300 persone in totale – tra mattina e pomeriggio – con molti professionisti interessati all’argomento.

Personalmente ho potuto prendere parte alla sola seconda metà della giornata, devo dire molto soddisfacente da un punto di vista conoscitivo. Due interventi, quelli di Tiziano de Gottardo e Simone Orlandi, rispettivamente dedicati alla scansione laser 3d ed alla ricostruzione di mesh a partire dai dati acquisiti, interventi che mi hanno rivelato lati sconociuti di questo fantastico mondo 3d e delle sue infinite applicazioni! Davvero non smetterò mai di stupirmi…

Infine, l’argomento che ha maggiormente suscitato il mio interesse/entusiasmo è stato quello del preparato/simpatico Fabrizio Terranova, volto ad illustrare possibili applicazioni di motori di rendering utilizzati nei videogiochi, nel campo della ricostruzione virtuale architettonica in tempo reale.

Argomento al quale, dato l’alto interesse che ha suscitato me, dedicherò a breve un post (-:

La buona notizia datami dal Prof. Schiavullo ( in foto accanto a me) è che non finisce qui: “Tecnologie e tecniche 3d per i beni culturali e l’architettura” è stato solo un inizio. Allora aspettiamo il seguito!

  • Per essere sempre informato sui nuovi eventi legati alla Computer Grafica ed ai contenuti del mio 3d blog Iscriviti alla newletter.

Tags:

7

Commenti

  1. danilo 17 maggio, 2008 12:39 pm

    ahahah schiavullo mi fa morire sempre con quegli occhiali sulla testa, ma sono veri o sono disegnati con photoshop?!?

  2. teresa 17 maggio, 2008 2:06 pm

    mi è dispiaciuto moltissimo dovermelo perdere.. spero ci sia davvero un seguito!

  3. Claudio 18 maggio, 2008 2:24 am

    E’ stato sicuramente molto interessante. Mi ha affascinato sopratutto l’utilizzo degli Engine di Unreal per uso didattico-scientifico-archeologico.
    L’evento però secondo mè è stato preso troppo poco seriamente dalla marea di studenti che si sono presentati; l’interesse si c’è stato ma erano lì per altri motivi e non per passione vera e propria.
    I professionisti che operano nell’archeologia e nel rilievo architettonico avranno apprezzato sicuramente il laser scanner e della breve ma dettagliata spiegazione (e dimostrazione del suo utilizzo in aula). Naturalmente non credo che i costi per l’acquisto di questo tipo di scanner possano essere sostenuti da un privato medio solo per la voglia di scannerizzare la propria statuetta o la propria casa (a meno che non se lo possa permettere :)), bisogna avere sicuramente una forte motiviazione professionale. Secondo me comunque sarebbe dovuta esserci qualche dimostrazione in più, bisognava attirare l’attenzione e non perdersi troppo in “infinite” introduzioni che, anche se utili al fine della dimostrazione, toglievano troppo spazio alle dimostrazioni pratiche.
    Alla fine comunque è stata una bella esperienza, sono stato il primo ad entrare e quasi l’ultimo ad uscire. Ah… un altra cosa… c’erano all’ingresso sulla sinistra un gruppo di ragazzi che avevano applicato la tecnologia della WII su di un portatile! Ma non mi sembra una cosa tanto innovatina ne tantomeno originale (è solo una mia opinione): Johnny Chung Lee della Carnegie Mellon University di Pittsburgh, già nel dicembre del 2006 ha fatto esperienze e esperimenti sulla tecnologia WII applicata ai sistemi informatici. Se fate una ricerca su Google lo troverete sicuramente.
    Comunque mi è dispiaciuto molto non aver riconosciuto Ciro Sannino all’evento mi avrebbe fatto piacere conoscerti di persona. Magari al prossimo workshop 🙂

  4. Antonio 19 maggio, 2008 6:38 pm

    @Cladio
    per quanto riguarda le scansioni 3d si prospetta anche un grande utilizzo in nuovi processi legati al design. E poi cmq nn è necessario acquistare il macchinario ma esistono dei service attraverso i quali si può accedere al servizio quando serve.

    @Ciro
    ciao ciro! oltre a leggerti sempre è anche un piacere rivederti anche se solo in foto. Come sai per motivi geografici nn sono potuto essere all’evento, ma hai scritto una cosa che mi interessa molto:RICOSTRUZIONE DI MESH, è possibile reperire materiale sugli argomenti trattati, potrebbe essermi davvero utile per un po’ di cose che sto facendo. spero di sentirti presto,ciao!

  5. Dario Passariello 23 maggio, 2008 8:36 pm

    Ciao Ciro….
    Spero la prossima volta di essere lì con te….

    Ciao … (-:

  6. marco 26 maggio, 2008 10:12 am

    Ciao ciro, io ero iscritto, ma per colpa del lavoro non sono potuto venire. Non è che posso trovare video sulla conferenza? oppure del materiale informativo?
    grazie

  7. GnG 26 maggio, 2008 2:27 pm

    …..Ma sti eventi a Torino non li fanno mai mai…sigh

Lascia qui il tuo commento




    -->
  • NEWS
    IL NUOVO LIBRO DI CIRO SANNINO Sito ufficiale:V-Ray Book (in aggiornamento)

    Piattaforma E-learning, con tanti
    vray training a disposizione.