L'indice dei VRay Tutorial


6

Cosa è possibile fare con il Visual Fx!!

Sharing is caring!

Bloody Omaha

I Film colossal degli ultimi anni sono ormai caratterizzati da imponenti scene di massa dove ci sono migliaia, se non milioni, di personaggi in scena, ottenuti “semplicemente” duplicando le comparse.

Ricordo uno dei primi film ad aver applicato compositing in modo massiccio per moltiplicare le comparse è stato Il Gladiatore.

A seguire tanti come Il Signore degli Anelli, Star Wars, si sono – letteralmente – dati alla pazza gioia progettando scene maestose, avendo semplicemente una decina di persone a disposizione.

Roba che solo ad Hollywood è possibile fare? Credete davvero che necessitino mezzi tecnici da milioni di dollari per far cose del genere? E se, formando un team di 3 persone, qualcuno un giorno vi offrisse un’auto, qualche divisa da soldato, un paio di fucili, un telo verde e 4 giorni a disposizione… cosa sareste in grado di fare??

Nulla? Al massimo qualche video amatoriale di carnevale? Beh peccato, perché sapendo far buon uso del compositing si potrebbe invece girare una scena che non avrebbe nulla da invidiare a quelle di “Salvate il soldato Ryan“.

Non ci credete? Beh… godetevi questo video e dopo ditemi se non vorreste iniziare oggi stesso un bel corso di Visual Fx!

Tags: ,

6

Commenti

  1. Andrea 28 febbraio, 2008 4:47 pm

    UAO!!! E’ guardando questi video che la mia passione per gli effetti speciali cresce sempre di più! Peccato non avere after effect…(T_T) Comunque grande segnalazione, Ciro!

  2. dxdgraphic 28 febbraio, 2008 7:24 pm

    Fantastico! davvero fantastico! vorrei avere davvero molto più tempo per dedicarmi ad esperimenti del genere 😉

  3. Andrea 5 marzo, 2008 11:56 pm

    Lo avevo visto navigando in giro… veramente ottimo lavoro, chapeau agli autori!

  4. camperozzo 7 aprile, 2008 10:34 pm

    Bellissimo, ma con quale software è stato realizzato il video? grazie

  5. Cirosan 9 maggio, 2008 12:48 pm

    @Camperozzo

    Ho cercato un pò di reperire questa info in rete ma nulla. In ogni caso qualunque software di compositing può fare la stessa cosa, ciò che importa è solo chi sta dietro.

    Poi, a certi livelli di produzione, è vero che il software può fare la differenza in termini di tempi e costi.

  6. Global Cinema 29 novembre, 2010 3:42 pm

    Il software che probabilmente è stato usato è after effects 😀 per me il miglior software per compositing al mondo 😀

Lascia qui il tuo commento




    -->
  • Sito ufficiale:V-Ray Book

    Piattaforma E-learning, con tanti
    vray training a disposizione.