L'indice dei VRay Tutorial


19

Modellazione e Rendering in LA minore

Sharing is caring!

( Esempio di un semplice modello poligonale che si trasforma in rubinetto grazie al modificatore Turbosmooth )

Da giovane 20enne  ero convinto che avrei fatto il pianista e dato che questa cosa non si è realizzata, inizio a “sfogarmi” con Modellazione e Rendering in LA minore. Ecco perché ho scelto questo stile “concertistico” e devo dire che calza a pennello! 🙂

Tra i vari commenti di ieri sul mio profilo facebook è risaltato un intervento in cui scrivo di aver fatto solo cose semplici: box, un minimo di modellazione poligonale e 2 luci, fine. Lo voglio ribadire, è esattamente così… è un modello estremamente semplice (quasi banale direi) senza trucco e senza inganno. Ma allora dov’è il segreto? Nessuno esprime meglio il concetto che segue e che secondo me è la chiave di tutto:

” E’ facile pensare cose complicate,
è molto più difficile pensare cose semplici ” – Bill Gates

Che il mio modello e la mia illuminazione siano una cosa semplice – sembrerà paradossale – può essere una cosa facile da replicare ma difficile da pensare (per primi). Non è una storia di parametri, trucchi e segreti, addirittura azzarderei che c’entra molto poco lo strumento che si utilizza: E’ tutto nella maturità intellettuale/progettuale della persona.

La capacità di pensare semplice è un cammino, talvolta lungo, che si evolve progetto dopo progetto… ma è fondamentale essere concentrati su quest’aspetto: “pensare semplice”.

E’ l’unico modo, come si suol dire, per essere sempre sulla retta via.

– – –

PS Ho la fissa con questo pezzo… anni prima della modellazione e rendering in Lam
c’era questo > > > : http://www.youtube.com/watch?v=ZYvCLyP4uRE (Ebbene sì, sono io!)

Tags:

19

Commenti

  1. Roberto Scarciello 13 aprile, 2010 10:29 am

    Sono perfettamente d’accordo. In effetti i migliori oggetti di design esprimono la loro qualità sfruttando forme semplici e pulite e quasi mai complesse ed arzigogolate.

  2. Pier Giacomo 13 aprile, 2010 11:05 am

    Ciro, curiosità, la piantina come è realizzata?? Sembra ivy generator, mi sbaglio?

  3. admin 13 aprile, 2010 11:34 am

    Ivy generator: giusto 🙂

  4. michela 13 aprile, 2010 1:28 pm

    Ciao Ciro, volevo chiederti come avresti risolto il rubinetto utilizzando Rhino4 anzichè 3dStudio..esiste su Rhino un modo altrettanto semplice per ottenere una forma morbida partendo da solidi semplici?

  5. Raffaele 13 aprile, 2010 1:57 pm

    Hai avuto un’Idea geniale Ciro. Complimenti!!!

  6. ilaria 13 aprile, 2010 8:19 pm

    ma che belloooo, molto simpatico

  7. Ferdinando Volley 13 aprile, 2010 9:07 pm

    Fanta ciro….l’ho visto in esecuzione veloce….e sono rimasto di sasso come sempre….MITICOOOOOOOOOOOO

  8. Andrea 13 aprile, 2010 9:59 pm

    molto bello,complimenti….a quando il video slow motion spiegato in dettaglio? 🙂 soprattutto rubinetto,pianta e vray…spero molto presto!

  9. antonino crisafulli 14 aprile, 2010 9:29 am

    Bravo Ciro! anch’io mi diverto a strimpellare un pò e mi fa piacere “vedere” della buona musica…..i prezzi però sono un pò cari…ciao!

  10. ALFREDO 14 aprile, 2010 9:35 am

    IL design e’ design semplice o curvo che sia e’ il contesto che lo rende innovativo

  11. Giovanni Posella 14 aprile, 2010 12:26 pm

    ah ah bellissima opera, ;)…complimenti come al solito.
    Ciao

  12. Tetris 15 aprile, 2010 10:31 am

    Volevo rispondere a Michela: per Rhino esiste un ottimo prodotto che nel medesimo modo di Max permette una forma morbida partendo da solidi semplici…t-splines.com…

  13. Tetris 17 aprile, 2010 2:11 pm

    Si potrebbe avere delle indicazioni su ivy generator? Non ne conoscevo l’esistenza e non trovo grandi informazioni a riguardo.
    Grazie

  14. dedandy 17 aprile, 2010 5:59 pm

    Gigante! 🙂 grande lavoro di effetto, 4 domande:

    ma la pianta?! che sistema hai usato? ho visto modificare paramentri e visualizzare radici e cose varie?…
    come hai fatto a registrare il video e a modellare senza visualizzare posizioni differenti?!… hai usato 2 viewport e una con camera fissa?
    versione di max e vray e già che ci simao tempo impiegaro reale?! 🙂

    Grande
    bellissimo e soprattutto x i prezzi! 😀

  15. admin 18 aprile, 2010 11:58 am

    x TETRIS
    http://www.guruware.at/main/

    X DEDANDY
    Sì ho naturalmente registrato una sola viewport. E’ 3ds max 2009 + vray 1.5 (ma a cosa serve conoscere le versioni?)

    Tempo reale modellazione 45-50min, tempo simile per il rendeirng.. 🙂

  16. Giuseppe La Bua 1 maggio, 2010 8:57 pm

    Concordo pienamente, è molto utile pensare a come realizzare una cosa nel modo più semplice possibile invece di partire in quarta e poi accorgersi che si sarebbe potuto ottenere lo stesso risultato in meno tempo e con meno risorse

  17. antonio 12 maggio, 2010 11:46 am

    davvero molto bravo…complimenti

  18. Jeman3d 30 giugno, 2011 11:41 pm

    Ciao Ciro
    Rivedevo il tuo video, e ti vorrei chiedere cosa hai usato per la pianta sul lavandino.
    Grazie mille

  19. Ciro Sannino 1 luglio, 2011 2:21 pm

    Ciao Jeman3d,
    semplicemente IvyGenerator per 3ds max:
    http://www.guruware.at/main/ivy/index.html

Lascia qui il tuo commento




    -->
  • NEWS
    IL NUOVO LIBRO DI CIRO SANNINO Sito ufficiale:V-Ray Book (in aggiornamento)

    Piattaforma E-learning, con tanti
    vray training a disposizione.