L'indice dei VRay Tutorial


26

Perché quando applico una texture vedo le ripetizioni?

Sharing is caring!

Ricordo come fosse oggi che ne parlavo con Bruno del corso V-Ray a Merano. Eravamo nel mitico ristorantino Tenebaum ed avevamo appena finito di mangiare un sublime risotto ai funghi porcini (indimenticabili!) , quando iniziammo a parlare di come evitare che una texture replicata su un oggetto dia il fastidioso effetto duplicazione/quadrettato.

Questo succede spesso quando utilizziamo come texture, foto scattate da noi. In quell’occasione dissi a Bruno che  l’ideale sarebbe di scattare foto con cielo nuvoloso. In tal modo la luce uniformemente diffusa risolve il problema alla radice.

Ma come fare se abbiamo una texture e la sua luminosità non è uniforme? Inevitabilmente darà segni di duplicazione.. come risolvere il problema?

Utilizziamo un filtro poco conosciuto di Photoshop che si chiama High Pass Filter. Seguite lo schema qui sotto indicato per capire come disporre i livelli su photoshop:

( Texture tratta dalla fantastica collezione Mayanglink texture )

Riassumendo il tutto si fa in 3 passaggi:

  1. Duplicare il livello della texture da “trattare”
  2. Al nuovo livello applicare:  Filters> Other > High Pass Filter (vi raccomando di scegliere un valore tale da non perdere troppo dettaglio)
  3. Al nuovo livello assegnare “Luminosity” come tipo di fusione

Ecco un piccolo test sulla “duplicabilità” prima (test1) e dopo il trattamento (test2):

Per avere una texture perfetta per la duplicazione non vi resterà che risolvere il problema della “trama” con un semplice timbro. Ma in genere il grosso è risolvere la luminosità.

Spero che questa piccola informazione vi torni utile per bilanciare le luminosità delle vostre texture.

VIDEO

Tempo fa ho fatto un video per il mio blog inglese CG-BLOG. Il video illustra questa procedura con qualche commento nel mio miserabile inglese. Sono sicuro che ti sarà utile:

Tags:

26

Commenti

  1. sandro170 11 novembre, 2009 5:06 pm

    ciao ciro. adesso lo so sto x fare un figuraccia.
    io ho photoshop in italiano. non è che potresti indicare i passaggi in lingua italiana??
    scusa x la magra figura ma ti parlo da neofita!!!
    ciao

  2. Cirosan 11 novembre, 2009 5:52 pm

    Esattamente cosa non trovi in photoshop in italiano? Se non trovi “High pass filter”, allora non lo so come si chiama in italiano… ho fatto io la figuraccia adesso!!!!

    PS ma se cerchi tra i filtri “altri” lo dovresti trovare subito.

  3. sandro170 11 novembre, 2009 5:57 pm

    spero di non aver creato caos. non riesco a trovare nel menu filtri il comando che spieghi tu anche xke è indicato in maniera differente. inoltre ho provato ad andare ad intuito scaricando la texture che hai linkato e cercando di seguire quello che hai fatto tu ma il risultato è completamente differente! tutto qui. non mi ritrovo con i menu x via delle traduzioni dei comandi!!! sigh sob!!!

  4. Christian 12 novembre, 2009 6:50 pm

    Se non vado errato nella versione italiana si chiama “Accentua passaggio” è ovvio che il risultato non sia identico perchè anche la differenza di un pixel ne cambia la resa ma il metodo mi sembra valido.

    Ciao,

    Christian

  5. Cirosan 12 novembre, 2009 7:08 pm

    Hai ragione Christian, non è identico… ma se la texture restasse identica non avremmo risolto nessun problema (-:

  6. Alestella 13 novembre, 2009 12:34 pm

    Geniale.. io sistemavo le texture a forza di timbro clone, duplicazioni e cancellature con gomma semitrasparente…. mooolto più facile così, e rapido! 🙂

  7. Alexandr 20 novembre, 2009 7:53 am

    Grazie per la lezione interessante e utile.

  8. TRANQUIRIT 4 marzo, 2010 10:52 pm

    YO MAN!!!

  9. DRM 8 marzo, 2010 8:25 am

    Molto esplicativo!!!
    ho provato ed ha funzionato perfettamente.

    Grazie Ciro.

  10. cyberdog 8 marzo, 2010 1:46 pm

    l ‘immagine del tread è geniale hahahahaha

  11. Paolo Brunelli 12 aprile, 2010 8:30 pm

    muinto obrigado!

  12. tonino_l 6 maggio, 2010 7:21 pm

    Ottimo lavoro…. come sempre!!!!

  13. Frenky 12 maggio, 2010 7:58 pm

    a me non funziona,il raggio dei pixel va tenuto alto o basso?

  14. admin 14 maggio, 2010 7:36 am

    x FRENKY

    Il raggio lo stabilisci ad occhio, lo aumenti fino al punto in cui raggiungi il risultato ma senza perdere dettaglio.

  15. Frenky 14 maggio, 2010 2:10 pm

    l’ho usato su una mappa lunga 1200 px e diciamo che il problema era proprio su 200 px,forse per quaetso non funziona…riproverò molto presto.ciao

  16. cla 10 gennaio, 2011 4:46 pm

    Interessantissima l’idea ma a me non funziona, non so perchè ma tende a farmi qualunque immagine grigia anche con il valore al massimo. Ho provato a cambiare il metodo colore ma il problema rimane, sapete dirmi perchè?

  17. admin 17 gennaio, 2011 12:11 pm

    Ciao CLA!
    Che tipo di texture stai utilizzando?
    E’ strano che ti faccia grigia qualunque immagine.. hai provato con una texture di marmo, tipo la mia? Giusto per fare una verifica…

  18. albat 11 gennaio, 2011 4:16 pm

    Anche qui in Viet Nam le tue news letter sono sempre molto gradite!!!
    Grazie

  19. Emanuele 10 ottobre, 2011 3:13 pm

    grazie… san Ciro

  20. dado fazi 26 novembre, 2011 5:43 pm

    …..mi é riuscito in un attimo e lo trovo una bella piccola chicca. In effetti sta’ storia delle texture ripetute era una delle mie più grosse incazzature.
    W ciro! W ciro! w ciro!

  21. domenico 13 dicembre, 2011 2:39 pm

    ma se uso una texture di una muratura in pietra?

  22. francesco 25 gennaio, 2012 12:16 pm

    grazie,
    veramente grato.

  23. Jonathan 5 aprile, 2012 4:53 pm

    Confermo: in italiano si chiama “accentua passaggio”.
    Proprio due giorni fa mi è capitata una texture da sottoporre a questo trattamento… risultato discreto, ma sicuramente migliore dell’originale! 🙂

  24. tania 10 marzo, 2013 7:14 am

    bel sito :-))

  25. cibbanza 18 novembre, 2013 3:07 pm

    tantaroba ciro…tanta roba

  26. Matthew 20 febbraio, 2014 11:56 am

    Ottimo consiglio! Complimenti veramente! 😀

Lascia qui il tuo commento




    -->
  • Sito ufficiale:V-Ray Book

    Piattaforma E-learning, con tanti
    vray training a disposizione.