L'indice dei VRay Tutorial


3

Irradiance map per rendering di qualità?

Sharing is caring!

Daniele mi chiede:

Ho la necessità di impostare render per un concorso. Utilizzo come motore VRay. Ho impostato delle leggere riflessioni e rifrazioni, e nel render finale come primary engine ho impostato Quasi Montecarlo oltre a vari parametri consigliati da un tutorial. Il problema è quello dei tempi e della risoluzione.

considerando che l’immagine finale deve essere leggermente più grande di un A4, quale può essere la risoluzione ottimale?

C’è una maniera di ottenere rendere accettabili senza usare la Quasi Montecarlo come p.e.? Ad esempio calcolarli con l’Irradiance Map.

Ciao Daniele, ti ringrazio per lo spunto. Il tuo commento l’ho letto sull’articolo Come ridurre i tempi di rendering, ed in effetti in quel contesto non approfondisco l’argomento settaggi per rendering finale.

Premetto che non lo approfondirò in questa breve risposta ma comunque ci tenevo a darti qualche riferimento.

QUANTI PIXEL DEVE ESSERE IL MIO RENDERING?

In 3ds Max, uno strumento molto utile per capire di che dimensioni deve essere il nostro rendering è il Print size assistant.

  • Menù Rendering > Print size assistant

Eccovi uno screenshot dello strumento:

Sebbene intuitive, ho commentato alcune opzioni, altre si spiegano da sole. (Per i rendering, io in genere mi tengo sui 150dpi).

IRRADIANCE MAP PER RENDERING DI QUALITA’?

Quasi Montecarlo produce un risultato “fisicamente corretto”, il suo calcolo è perfetto ed il risultato di alta qualità. Ma l’idillio cessa nel momento in cui ci rendiamo conto dei tempi che necessita un questo tipo di approccio.

Per gli esterni potete anche usare Quasi montecarlo, ma come Secondary bounce! Ci sono pochi rimbalzi quindi il risultato è ottimo, senza notevoli incrementi di tempo.

Detto ciò l’irradiance map è uno degli algoritmi più famosi di VRay! Si ottengono ottimi risultati, in un tempo decisamente inferiore. Per il rendering finale, generalmente io imposto irradiance map come primary bounce, così come segue:

  • Min/max rate = -4 / 0
  • Hsph. subdivs. 70

Naturalmente questa è una riposta moooolto esemplificativa, ci sono tante cose che si dovrebbere prendere in considerazione.

Prendete questo suggerimento come punto di partenza da cui fare i propri test.

Tags:

3

Commenti

  1. sandro 12 giugno, 2009 10:51 pm

    Ciao Ciro, riguardo la funzione Print size assistant devo dire di averla scoperta di recente ed è una benedizione. Evita di aprire Photoshop ogni qual volta dobbiamo stabilire le misure per la stampa.

  2. cosma 14 settembre, 2010 10:33 am

    Ciao Ciro, per prima cosa volevo ringraziarti e farti i coplimenti per i tuoi utilissimi tutorial e consigli…

  3. davide 20 luglio, 2011 10:54 am

    FIGATA…… 😉

Lascia qui il tuo commento




    -->
  • Sito ufficiale:V-Ray Book

    Piattaforma E-learning, con tanti
    vray training a disposizione.